NUTRIRSI DELLA PAROLA

ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Immagine1g.jpg

 

 

 

              La Madre del Signore,

              ricolma di grazia,

         ha raggiunto la pienezza

           della gloria divenendo

             “segno di sicura

        speranza e consolazione”

.

Vangelo: Lc.1,39-56

In quei giorni, Marìa si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elizabetta (…)

Allora Marìa disse: “L’anima mia magnifica il Signore, e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perchè ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le genarazioni mi chiameranno beata. Grande cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome; di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i richi a mani vuote. Ha soccorso Israele suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva detto ai nostri padri, per Abramo la sua discendenza, per sermpre. Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua. 

NUTRIRSI DELLA PAROLAultima modifica: 2010-08-15T07:36:00+00:00da marialuisafsp
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento