DOMENICA – XVIII

Immagine12.jpg

La Parola di Dio (Giov.6,24-35)

In quel tempo quando la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulla barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: “Rabbì, quando sei venuto qua?”. Gesù rispose loro: “In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perchè avete visto dei segni, ma perchè avete mangiato di quei pane e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che rimane per la vita  eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà. perchè su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo”. Gli dissero allora: “Che sosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?”. Gesù rispose loro”Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato”. Allora gli dissero: “Quale segno tu compi perchè vediamo? Quale opera fai? I nostri padri hanno mangiato la mana nel deserto, come sta sccrito: “Diede loro da mangiare un pane dal cielo”.

Rispose loro Gesù: “In verità, in verità io vi dico: non è Mosè che vi ha dato il pane dal cielo, ma è il padre mio che vi dà il pane dal cielo, quello vero. infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo”. Allora gli dissero: “Signore, daci sempre questo pane”. Gesù rispose loro: “Io sono il pane della vita, chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai”.

Gesù esplicita la sua identificazione col pane che viene dal cielo e la condizione per accoglierlo. Il discorso sul pane di vita, rivelazione dell’identità profonda da Gesù, interpella sulla fede. Se prima aveva sollecitato a “operare” per il cibo che non perisce, col suo vangelo rimarca la sua promessa di un pane che sazia ogni fame e ogni  sete; toglie ciò che rende arida la nostra vita, i nostri sentimenti, il nostro cuore. Ma,  affinchè questo avvenga, occorre “credere” in lui, “avere fede” in lui,  cioè : fidarsi di lui, confidare in lui, affidare a lui la nostra vita.

Pane della vita, dono di Dio Padre,

germe di speranza e d’inmortalità,

trovi la salvezza chi spera in te e crede,

Cristo, nostra Via e Vita e Verità.



DOMENICA – XVIIIultima modifica: 2009-08-01T13:43:00+00:00da marialuisafsp
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “DOMENICA – XVIII

Lascia un commento